L’Essenza del Male: il Sesso con i Bambini è diventato un grande Affare in America



Bambini, ragazze – alcuni di appena 9 anni – vengono acquistati e venduti per sesso in America.

Bambini, ragazze – alcuni di appena 9 anni – vengono acquistati e venduti per sesso in America. L’età media per una giovane donna venduta per sesso ha ora 13 anni.

Questo è il piccolo sporco segreto dell’America.

La tratta di esseri umani – specialmente quando si tratta di comprare e vendere ragazze – è diventata un grande business in America.
La più rapida crescita del crimine organizzato e la seconda merce più redditizia scambiata illegalmente dopo droghe e armi.

Come osserva la giornalista investigativa Amy Fine Collins, “È diventato più redditizio e molto più sicuro vendere adolescenti malleabili rispetto a droghe o pistole. Una libbra di eroina o un AK-47 può essere venduta una volta, ma una ragazza può essere venduta dalle 10 alle 15 volte al giorno, e un magnaccia “giusto” confisca il 100 percento dei suoi guadagni “

Considerate questo: ogni due minuti, un bambino viene sfruttato nell’industria del sesso.

Secondo USA Today, gli adulti acquistano bambini per sesso almeno 2,5 milioni di volte l’anno negli Stati Uniti.

Chi compra un bambino per fare sesso? Altrimenti uomini comuni di ogni estrazione sociale.

“Potrebbero essere il tuo collega, medico, pastore o coniuge”, scrive il giornalista Tim Swarens, che ha trascorso più di un anno a indagare sul commercio sessuale in America.

Nella sola Georgia, si stima che 7.200 uomini (la metà dei quali trentenni) cercano di acquistare sesso con ragazze adolescenti ogni mese, con una media di circa 300 al giorno.

In media, un bambino potrebbe essere stuprato da 6.000 uomini durante un periodo di servitù di cinque anni.

Si stima che almeno 100.000 bambini – ragazze e ragazzi – vengano acquistati e venduti per sesso negli Stati Uniti ogni anno, con ben 300.000 bambini che rischiano di essere trafficati ogni anno. Alcuni di questi bambini vengono rapiti con forza, altri sono in fuga e altri ancora vengono venduti nel sistema da parenti e conoscenti.

“La tratta di esseri umani – lo sfruttamento sessuale commerciale di bambini e donne americani, via Internet, strip club, servizi di escort o prostituzione di strada – sta per diventare uno dei peggiori crimini negli Stati Uniti”, ha affermato il procuratore Krishna Patel.

Questo è un settore che ruota intorno al sesso economico, con ragazze e donne che vengono vendute a 50 uomini ogni giorno per $ 25 ciascuno, mentre i loro gestori guadagnano da $ 150.000 a $ 200.000 per bambino ogni anno.

Questo non è un problema riscontrato solo nelle grandi città.

Sta accadendo ovunque, proprio sotto il nostro naso, in periferia, città e paesi in tutta la nazione.

Come sottolinea Ernie Allen del National Center for Missing and Exploited Children, “L’unico modo per non trovarlo in nessuna città americana è semplicemente non cercarlo”.

Non illudetevi nel credere che questa sia solo una preoccupazione per le comunità a basso reddito o gli immigrati.
Non lo è.

Si stima che negli Stati Uniti ci siano tra le 100.000 e le 150.000 prostitute minorenni. Queste ragazze non si offrono volontarie per essere schiave del sesso. Sono attirate e costrette, a prostituirsi.
Nella maggior parte dei casi, non hanno scelta.

Al fine di evitare l’individuazione (in alcuni casi aiutata e favorita dalla polizia) e soddisfare la richiesta degli acquirenti di sesso maschile con donne diverse, protettori e bande e sindacati criminali per cui lavorano hanno trasformato, il traffico di sesso in un’impresa altamente mobile, con ragazze, ragazzi e donne che vengono costantemente spostati da città a città, da stato a stato e da paese a paese.

Ad esempio, l’area di Baltimora-Washington, denominata The Circuit, con il suo corridoio I-95 costellato da aree di sosta, stazioni di autobus e fermate di camion, è un hub per il commercio sessuale.

Non c’è dubbio: si tratta di un’attività di traffico sessuale altamente redditizia, altamente organizzata e altamente sofisticata che opera in città grandi e piccole, accumulando $ 9,5 miliardi all’anno negli Stati Uniti da soli rapendo e vendendo ragazze per sesso.

Ogni anno, le ragazze acquistate e vendute diventano sempre più giovani.

L’età media dei trafficanti è di 13 anni. Tuttavia, come ha sottolineato il capo di un gruppo che combatte la tratta, “Pensiamo che questa rappresenti una media. Ciò significa che ci sono bambini di età inferiore ai 13 anni. Ciò significa bambini di 8, 9, 10 anni. “

“Per ogni 10 donne salvate, ci sono tra le 50 e le 100 donne in più che vengono rapite dai trafficanti. Sfortunatamente, non hanno più 18 o 20 anni “, ha osservato una vittima di 25 anni vittima di salvata dalla tratta.
“Sono minori di 13 anni vittime della tratta. Sono bambine “.

Da dove viene questo appetito per le ragazze?

Guardati intorno.

Le ragazze sono sessualizzate da anni nei video musicali, sui cartelloni pubblicitari, nelle pubblicità televisive e nei negozi di abbigliamento. Gli esperti di marketing hanno creato una domanda di carne giovane e una pronta offerta di bambini eccessivamente sessualizzati.

“Tutto ciò che lo capisci al volo dando uno sguardo alle foto di adolescenti di MySpace per vedere esempi: se non imitano il porno che hanno effettivamente visto, stanno imitando le immagini ispirate al porno e le pose che hanno assorbito altrove”, scrive Jessica Bennett per Newsweek. “Lattice, corsetti e tacchi da spogliarellista, un tempo alla moda delle pornostar, si sono fatti strada nella scuola media e superiore.”

Questo è ciò che Bennett definisce la “pornizzazione di una generazione”.

“In un mercato che vende tacchi alti per neonati, non ci vuole un genio a vedere che il sesso, se non il porno, ha invaso le nostre vite”, conclude Bennett.

“Che lo accogliamo o no, la televisione lo porta nei nostri salotti e il Web lo porta nelle nostre camere da letto. Secondo uno studio del 2007 dell’Università di Alberta, almeno il 90 percento dei ragazzi e il 70 percento delle ragazze dai 13 ai 14 anni hanno avuto accesso a contenuti sessualmente espliciti almeno una volta. “

In altre parole, la cultura sta preparando questi giovani a essere predati dai predatori sessuali. E poi ci chiediamo perché le nostre giovani donne siano state preda, trafficate e maltrattate?

I social media rendono tutto troppo semplice. Come riportato da un centro notizie, “Trovare ragazze è facile per i magnaccia. Guardano su MySpace, Facebook e altri social network. Loro e i loro assistenti attraversano centri commerciali, scuole superiori e scuole medie. Li raccolgono alle fermate degli autobus. Sul carrello. Talvolta accade il reclutamento da ragazza a ragazza. ” Anche le case di accoglienza e i rifugi per giovani sono diventati gli obiettivi principali per i trafficanti.

Raramente queste ragazze entrano nella prostituzione volontariamente. Molti iniziano come fuggitivi o allontanti da casa, solo per essere afferrati da protettori o anelli di sfruttatori sessuali più grandi.

Debbie, una studente etero che apparteneva a una famiglia vicina all’Aeronautica che vive a Phoenix, in Arizona, è un esempio di questo commercio di carne.

Debbie aveva 15 anni quando fu strappata dal suo vialetto da un amico conoscente. Costretto a salire su un’auto, Debbie fu legato e portato in un luogo sconosciuto, tenuto sotto tiro e violentato da più uomini. È stata quindi stipata in un piccolo canile e costretta a mangiare biscotti per cani. I rapitori di Debbie pubblicizzarono i suoi servizi su Craigslist. Coloro che hanno risposto erano spesso sposati con bambini e i soldi che Debbie “guadagnava” per il sesso venivano dati ai suoi rapitori. Lo stupro di gruppo è continuato. Dopo aver perquisito l’appartamento in cui Debbie è stato tenuto prigioniero, la polizia ha finalmente trovato Debbie infilata in un cassetto sotto un letto. La sua dura prova straziante è durata per 40 giorni.

Mentre Debbie è stato abbastanza fortunato da essere salvato, altri non sono così fortunati. Secondo il National Center for Missing and Exploited Children, quasi 800.000 bambini scompaiono ogni anno (circa 2.185 bambini al giorno).

Con una crescente domanda di schiavitù sessuale e una scorta infinita di ragazze e donne che possono essere prese di mira per il rapimento, questo non è un problema che andrà via in qualunque momento presto.

Per i trafficanti, è un incubo dall’inizio alla fine.

Coloro che vengono venduti per sesso hanno un’aspettativa di vita media di sette anni, e quegli anni sono un incubo vivente di stupri infiniti, droghe forzate, umiliazione, degrado, minacce, malattie, gravidanze, aborti, aborti, torture, dolore e sempre la costante paura di essere ucciso o, peggio ancora, di far ferire o uccidere coloro che ami.

Peter Landesman dipinge tutti gli orrori della vita per quelle vittime del commercio sessuale nel suo articolo del New York Times “The Girls Next Door”:

Andrea mi ha detto che lei e gli altri bambini con cui è stata trattenuta sono stati spesso picchiati per tenerli sbilanciati e obbedienti.

Un particolare anello del traffico sessuale si rivolge in modo specifico ai lavoratori migranti impiegati stagionalmente nelle aziende agricole degli Stati sud-orientali, in particolare le Caroline e la Georgia, sebbene si tratti di un’attività fiorente in tutti gli stati del paese. I trafficanti trasportano le donne da una fattoria all’altra, dove i lavoratori migranti si schiererebbero fuori dalle baracche, ben 30 alla volta, per fare sesso con loro prima di essere trasportati in un’altra fattoria dove il processo poi, ricomincia da capo.

Questo male crescente è, a tutti gli effetti, a volte si svolge indisturbato.

Donne e bambini vittime di tratta vengono pubblicizzati su Internet, trasportati sull’interstatale, acquistati o venduti in alberghi eleganti.

In effetti, come si può ritrovare nel libro Battlefield America: The War on the American People, la guerra del governo contro la tratta di esseri umani – questa è proprio come la guerra del governo contro il terrorismo, la droga e il crimine

Che cosa si può fare?

Educare voi stessi e i vostri bambini a questa crescente minaccia nelle nostre comunità.

Smetti di nutrire il mostro: il traffico di sesso fa parte di un più ampio continuum in America che va dai senzatetto, alla povertà e alle questioni di autostima alla televisione sessualizzata, alla glorificazione di una cultura da magnaccia / prostituta, quella che viene spesso definita pornografia d’America – e un’industria del sesso da miliardi di dollari costruita sulle spalle della pornografia, della musica, dell’intrattenimento, ecc.

Questa epidemia è in gran parte di nostra produzione, specialmente in un’era aziendale in cui il valore attribuito alla vita umana prende un profitto per il profitto. Si stima che l’industria del porno porti più soldi di Amazon, Microsoft, Google, Apple e Yahoo.

Noi facciamo la nostra parte tutti i giorni informandoti e facendoti sapere cose che, in televisione, non ti diranno MAI.

Dopo averci hackerato la chat di telegram, ne abbiamo aperta un altra, con un livello maggiore di sicurezza e la trovi qui:
tg://join?invite=AAAAAEt4Hma8v7qofyVWPg

Invece qui sotto puoi trovare il perché ci siamo messi ad informare indipendentemente le persone:

Un grande abbraccio di Luce
Hakan Puma


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...