Ulteriore Bufera Su Obama: il Messico Reclama il Conto.


Il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha appena denunciato Barack Obama ed Eric Holder ed il loro destino, anche in questo caso, è nelle mani di Trump.

Il Messico sta chiedendo un’indagine per accertarsi sullo scandalo “Fast and Furious” perpetrato dall’amministrazione di Obama nei confronti del messico.

Chissà perché proprio ora sta chiedendo un’indagine, forse perché il presidente Trump crea legami con tutti.

Secondo quanto riferito ritiene che i funzionari statunitensi fossero complici, prima di pensare che ci fossero principalmente funzionari messicani corrotti.
Tutto ciò è un dono per Trump, poter avviare anche questa indagine si aggiungerà alle altre.

Alla sinistra piace dire che Obama era privo di scandali, quindi vediamo cosa fa Joe Biden con questa richiesta da un paese sovrano che richiede un’indagine sul tradimento di Obama / Biden.

Dal The Blaze:
Il presidente del Messico ha chiesto agli Stati Uniti risposte e scuse per l’operazione di corsa all’armi di Obama nota come “Fast and Furious”. Venerdì, il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha chiesto un’indagine sull’operazione Fast and Furious per evitare che accada di nuovo.
“Ciò che mi sembra importante constatare è che è stata effettuata una violazione della nostra sovranità, un’operazione segreta e in cui alcuni messicani sono stati uccisi con queste armi”, ha detto Lopez Obrador durante una conferenza stampa a Città del Messico venerdì.

“Come può essere? Un governo che invade in questo modo, che viola palesemente la sovranità, le leggi internazionali ”, ha continuato Lopez Obrador. “Dobbiamo far luce su questo in modo che un’azione di questo tipo non accada mai più.”

“C’è ancora tempo per gli Stati Uniti di scusarsi”, ha dichiarato il presidente messicano.

La Reuters riporta:
Per evitare una ripetizione, la questione doveva essere chiarita, ha affermato Lopez Obrador, il quale ha osservato che il presidente Donald Trump era stato “rispettoso” lo scorso anno in Messico nelle discussioni sulla cooperazione congiunta a seguito di due importanti incidenti di sicurezza.

I politici messicani stanno ancora discutendo su quanto il suo governo fosse a conoscenza di “Fast and Furious” al momento.

Lunedì Lopez Obrador ha avviato il programma di gestione delle armi discutendo del caso di Genaro Garcia Luna, ministro della sicurezza del Messico dal 2006 e che è stato arrestato negli Stati Uniti a dicembre e accusato di reati di traffico di droga. Come ministro della sicurezza, Garcia Luna aveva guidato una repressione delle bande di droga, avviata sotto l’ex presidente Felipe Calderon.

Roberta Jacobson, ex ambasciatrice americana in Messico nominata sotto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, aveva suggerito che entrambi i governi fossero a conoscenza della possibile corruzione di Garcia Luna in un’intervista alla rivista messicana Proceso pubblicata nel fine settimana.

Lopez Obrador ha usato l’arresto di Garcia Luna per sostenere che la corruzione era dilagante negli ultimi governi messicani.

Ma questa settimana ha anche chiesto se le precedenti amministrazioni statunitensi erano complici lavorando con Garcia Luna, il cui periodo come ministro coincideva con il primo mandato di Obama e gli ultimi anni di George W. Bush, guarda caso…..

Altro che tempesta….
Noi abbiamo creato nel frattempo un social LIBERO e senza censura.
Se ti va di unirti a noi, clicca su Il Grande Risveglio informazione senza censura, accurata e verificata….

Un abbraccio di Luce
Hakan Puma


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...